Skip Ribbon Commands
Skip to main content

 

il solco va fatto dritto
 
Da una matricola di Prospera un insegnamento e una speranza

Email inviata al nostro Presidente
 

“Ciao Piero,

Sebbene sia una matricola della Associazione mi permetto di esprimere quello che il tuo messaggio mi ha fatto pensare.

Io credo che ai nostri giovani occorrano soprattutto queste due cose:

La nostra passione, trasmessa attraverso parole che sappiano accendere il desiderio di cercare dentro di se' la voglia di fare.

I nostri esempi di onesta', di rigore e di responsabilita', espressi attraverso gesti concreti e il sacrificio di noi stessi. Si, Sacrificio. Parola indubbiamente grande al punto da sembrare inusabile o quanto meno scomoda. Ma sacrificarsi significa aver trovato uno scopo cosi' grande, cosi' importante per il quale vale la pena annullare se stessi e dedicarvi ogni nostra forza ogni nostra energia. Sono questi i Valori che guidano la crescita della Societa' e che mai come ora sembrano essere latitanti.

Ma c'e' ancora, per fortuna, qualche segnale che fa ben sperare.

Qualche tempo fa ho assistito, anche se non direttamente, a questo fatto che ha il sapore dell'acqua fresca dopo un lungo periodo di siccita'.

Scuola elementare di un paesino campagna, la maestra approfittando della disponibilita' di un piccolo orticello e' intenta a insegnare ai bambini come si seminano i fagioli. La zappa, guidata da mani inesperte, scava un piccolo solco e una volta adagiati i semi, li ricopre con cura.
A quel punto uno dei bambini non puo' trattersi e senza neppure alzare la mano per chiedere la parola, si lascia sfuggire un "nooo, cosi' non va bene, il solco va fatto dritto! Cosi' mi ha insegnato mio nonno e lui in queste cose e' più di un maestro!".

Il solco va fatto dritto! In queste parole dette da un bambino alla sua maestra c'e tutto! C'e' la passione per il Lavoro del quale si percepisce una dimensione che va al di la' del semplice ritorno economico e verso la quale occorre una religiosa riverenza. C'e' la cura della Qualita', l'attenzione per i Valori che trascendono l'attivita' in se' e traguardano fini superiori. E' poi c'e' anche il richiamo esplicito al concetto di Rettitudine e di Onesta', virtu' ormai sepolte sotto metri e metri di opportunismo.

Mi piace dunque pensare a noi di Prospera come gente capace di tracciare un solco profondo nel fertile terreno dei nostri ragazzi. E di saperlo fare soprattutto dritto!

Io, la zappa, l'ho gia' tirata fuori!

Ciao